PRESENTATA A CASTELLANETA LA COPPA GAETANO SCIREA‏

Bari, Juventus, Inter, Napoli, Partizan Belgrado, Zenith, Pateadores USA, Deportivo Guadalajara, Juve Stabia, Matera, Reggina, Sparta Praga, Basilicata, Honved Budapest, Noicattaro e Bellavista sono le squadre partecipanti alla XV edizione della Coppa Gaetano Scirea, torneo internazionale di calcio giovanile under 16 che saranno ospitate sui campi di Castellaneta, Altamura, Noicattaro, Matera, Acerenza, Avigliano, Grassano, Picerno, Genzano, Miglionico e Salandra.

Il torneo inizia venerdì 10 giugno con la gara fra Inter e Napoli a Matera, dove si giocherà la gara di finale sabato 18 giugno.

Allo stadio De Bellis di Castellaneta, unico campo di tutta la provincia di Taranto, si giocano le gare Juve Stabia-Deportivo Guadalajara (sabato 11 giugno), Juventus-Juve Stabia (domenica 12 giugno), Juve Stabia-Matera (lunedì 13 giugno) e il quarto di finale fra la vincente del girone D dove sono anche Inter e Napoli e la seconda del girone C che comprende anche Sparta Praga e reggina (martedì 14 giugno).

 

Tutte le partite si giocano in notturna alle ore 20,30, con ingresso gratuito.

 

Il programma è stato presentato nella sala consiliare del Municipio di Castellaneta (Taranto), con gli interventi di Italo D’Alessandro (sindaco di Castellaneta), Alfredo Cellamare (assessore allo sport di Castellaneta), Mimmo Belacicco (presidente Coppa Gaetano Scirea) e il campiome del mondo nel 1982 Franco Selvaggi (presidente onorario Coppa Gaetano Scirea); Luigi De Canio (ex allenatore U.S. Lecce) non è potuto essere presente.

Gli intervenuti hanno sottolineato la valenza di questa manifestazione giovanile di calcio che è fra le prime d’Europa nonostante i suoi soli 15 anni d’età.

Italo D’Alessandro ha osservato che ha accettato di buon grado l’invito degli organizzatori per dare un segno tangibile all’opera di destagionalizzazione turistica di Castellaneta Marina che ospiterà ben tre squadre nelle sue strutture ricettive, fra cui l’Inter.

Alfredo Cellamare ha fatto notare che Castellaneta non si poteva sottrarre ad ospitare questa manifestazione dopo il successo di pubblico di due anni fa.

Mimmo Bellacicco ha sottolineato che Castellaneta è stata confermata per l’attaccamento al calcio e a dimostrazione di ciò è stato lo stadio che ha risposto con un tutto esaurito, secondo solo a quello di Matera.

Il campione del mondo Franco Selvaggi ha manifestato il suo attaccamento a Castellaneta perché da giovane seguiva suo fratello Vincenzo che era uno dei pilastri biancorossi negli anni fine sessanta e inizio settanta.

Gigante Comunicazione

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *