Marco Carola a 3 minuti da MyLife B&B

Marco Carola al Cromie

Sabato 25 febbraio al Cromie di Castellaneta Marina (TA) ci sarà una nuova notte firmata “Fireworks”, ancora una volta nel segno del tricolore. Ad esibirsi in consolle sarà uno dei migliori dj nell’ambito della  musica Techno mondiale, Marco Carola, un gradito ritorno al Cromie che testimonia l’affetto e l’amicizia nei confronti di Musicaeparole, direzione artistica della maxi discoteca.

Dopo la tappa dello scorso anno, nella quale ha presentato il suo ultimo album “Play it loud”, torna quest’anno a Castellaneta Marina con lo stesso entusiasmo che contraddistingue le sue performance in giro per mondo, per presentare quella che sarà “la musica del futuro”, tra cui i suoi ultimi lavori in uscita sulla nuova etichetta, da lui diretta, Music On. Classe 1975,  da Napoli si è trasferito all’estero, abbandonando la studio della batteria ed avvicinandosi al mondo del clubbing,spinto dalla sua passione per la musica. Il suo viaggio lo ha condotto a risiedere prima a Francoforte e poi a Londra, avendo così la possibilità di allargare i propri orizzonti musicali. Col tempo ha fondato etichette discografiche importanti quali Zenit, Question, Design, 1000 e la Do.Mi.No. ed ha girato il mondo esibendosi come headliner o regolar guest nei più importanti festival e nei migliori club del pianeta, diventando un’importante dj, al pari dei maestri techno dell’asse Detroit-Berlino. Il percorso lo ha ricondotto nel 2004 nella città natia, dalla quale ha iniziato a collaborare con alcune importanti etichette discografiche, la Plus-8 e M_nus, insieme al collega Richie Hawtin, diventando presto l’artista di punta di queste label. Attualmente Marco Carola si può definire a pieno titolo uno dei dj producer italiani più stimati ed apprezzati nel mondo.

Ogni sua performance regala emozioni e si contraddistingue come un viaggio musicale unico ed irripetibile tra le sonorità d’avanguardia. Il suo djset al Cromie, sarà reso ancora più emozionante da una suggestiva cornice di video proiezioni. Nell’Arena della maxi discoteca jonica, infatti, molta importanza viene data all’aspetto sensoriale della vista, proprio per la caratteristica della struttura di essere dotata di monitor a 360 gradi. Questo effetto coreografico esalta l’artista ed emoziona il pubblico, in quanto circondato da immagini.

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *