Torna al Cromie Ricardo Villalobos

La fortunata rassegna Fireworks, lo scorso novembre, è stata aperta proprio da lui, che visto l’affetto del pubblico della maxi discoteca ha stabilito di tornare a far ballare il popolo della notte del Cromie di Castellaneta Marina (Ta). Stiamo parlando di Ricardo Villalobos!

Forse il migliore, sicuramente il più creativo, il maestro indiscusso delle contaminazioni etniche su basi techno, tornerà sabato 10 marzo nella discoteca jonica per far vivere a tutti i presenti un viaggio musicale di alta qualità, divertendo ed emozionando come solo lui sa fare, grazie al suo carisma e alla sua personalità dietro la consolle.

Villalobos è da diversi anni uno dei promotori del genere tech house, ovvero di quel tipo di musica che assomiglia in molti aspetti all’house, ma non è la solita soulful storica dell’house classica. Dal Cile, suo paese d’origine, Ricardo, ha intrapreso un percorso di vita che aveva ed ha tutt’ora come meta la musica. Si è trasferito prima in Germania, dove ha incominciato nei primi anni 90, durante gli anni universitari, a suonare come dj per puro divertimento. Ma la sua propensione per il mondo del clubbing lo ha portato ben presto ad ampliare il suo raggio di azione e così, nel ’93 ha inizia anche l’attività da produttore, con la quale di lì a poco otterrà un’ascesa vertiginosa, davvero straordinaria, che lo ha condotto alle vette della musica house-minimal mondiale, al punto da essere idolatrato dagli amanti di questo genere, che ha fatto suo modificandolo secondo la propria sensibilità artistica. Il suo sound infatti è riconoscibilissimo, fatto di base techno, dalle sonorità lente, con contaminazioni etniche tipiche dei territori dell’Africa e della sua terra d’origine, il Sud America.

La sua vita è stata anche immortalata, nel 2009 nella pellicola di Romuald Karmakar in un film documentario intitolato “Villalobos” e presentato al 66° Festival del Cinema di Venezia.

Questo dj giramondo, che si sposta da Oslo (Nor) a Lyone (FRA) da Nagano (Jap) a Londra (Eng), farà nuovamente tappa nella Maxi discoteca del Sud Italia per esibirsi nell’Arena, cuore pulsante del Cromie, sfoderando tutta la sua maestria, la sua fantasia, la sua professionalità, che lo hanno reso famoso, stimato da tutti i suoi colleghi e tanto amato dai clubbers di tutto il mondo.

Insieme a questa icona della musica elettronica, promotore da anni del genere tech house, in consolle, ci sarà Antonio Lananna aka Skizzo, uno dei dj resident della famiglia di Musicaeparole, direzione artistica del locale, nonché uno dei personaggi più importanti del clubbing pugliese che riesce a fondere insieme sonorità electromelodiche e ritmiche minimal- techno senza l’esclusione di contaminazioni. La dinamicità del suo essere gli ha permesso di dar vita a collaborazioni come quella con il Clorophilla, prima forte realtà underground del sud Italia conosciuta in tutto il mondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *