Info

 

Legge Pugliese Affittacamere

LEGGE REGIONALE N. 12 DEL 2-08-1993 REGIONE PUGLIA

 

ARTICOLO 5 (Affittacamere)

1. Sono << esercizi di affittacamere >> le strutture composte da non più di sei camere ubicate in non più di due appartamenti di uno stesso stabile nei quali sono forniti alloggio e, eventualmente, servizi complementari.

2. La capacità ricettiva non può essere superiore a n. 12 posti letto.

3. L’ attività di affittacamere può essere esercitata in modo complementare rispetto all’ esercizio di ristorazione qualora sia svolta da un medesimo titolare in una struttura immobiliare unitaria.

 

ARTICOLO 10 (Affittacamere)

 

1. I locali destinati all’ esercizio di affittacamere devono possedere le caratteristiche strutturali ed igienico – edilizie previste per i locali di abitazione del regolamento comunale.

 

2. Gli affittacamere devono assicurare, avvalendosi della normale organizzazione familiare, i seguenti servizi minimi di ospitalità compresi nel prezzo della camera:

 

pulizia dei locali ad ogni cambio di cliente e, comunque, almeno una volta alla settimana; – cambio della biancheria ad ogni cambio di cliente ed almeno una volta alla settimana;

 

fornitura di energia elettrica, acqua calda e fredda e riscaldamento.

 

3. Nelle camere da letto destinate agli ospiti si deve poter accedere senza attraversare locali o servizi destinati alla famiglia o ad altro ospite.

 

4. Gli alloggi utilizzati devono essere dotati di un servizio igienico – sanitario completo di: wc, lavabo con acqua corrente, calda e fredda, vasca da bagno o doccia, specchio.

 

5. Per le camere da letto l’ arredamento minimo deve essere costituito da: letto, sedia o sgabello per persona, armadio e cestino rifiuti.

 

ARTICOLO 15 (Esercizi di affittacamere) 1

 

. Chi intende esercita l’ attività di affittacamere deve chiedere preventiva autorizzazione al Comune competente per territorio.

 

2. Ai sensi dell’ art. 6 del DPR n. 375 del 4- 8- 88, qualora l’ attività di affittacamere venga esercitata nei modi previsti dall’ ultimo comma del precedente art. 5 della seguente legge, il titolare dell’ esercizio è obbligato ad iscriversi alla sezione speciale del registro degli esercenti il commercio previsto dall’ art. 5 della legge 27 maggio 1983, n. 217.

 

3. Nell’ autorizzazione comunale devono essere specificati i seguenti elementi:

 

generalità del titolare dell’ esercizio;

 

numero ed ubicazione dei vani destinati all’ attività ricettiva; – numero dei posti letto;

 

servizi igienici a disposizione degli ospiti;

 

servizi accessori offerti;

 

periodi in cui viene offerta l’ ospitalità ;

 

classificazione;

 

eventuale servizio di ristorazione.

 

 

Per informazioni e prenotazioni scrivere a : mario@palagiano.net o telefonare al numero 3932507024

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *